Biografia

Roberto-Butta

Roberto Butta nasce il 16/02/1961 a Bellano, e per questo mi piace definirlo, a buon diritto, il più lariano degli artisti. Autodidatta, libero, assolutamente non condizionato da scuole o tendenze si afferma come fecondo ed eclettico artista; la caparbietà che da sempre lo contraddistingue lo ha portato, nel suo percorso artistico, ad essere apprezzato anche al di fuori del territorio nazionale. Il suo raggio pittorico è molto ampio: paesaggi, figurativi, nature morte e massima espressività nel ritrarre paesaggi notturni. Le luci, le ombre e i riflessi magici che escono dalle sue opere, valorizzati dalla pittura a olio nelle sue molteplici possibilità di espressione, fanno trapelare l’intensità dei suoi sentimenti risvegliando sempre nuove emozioni.

“Si può essere bravi a dipingere una casa, una montagna,un albero o qualsiasi altra cosa; si può arrivare alla perfezione, tanto da farli sembrare veri, ma questo alla fine significa solo essere bravi a dipingere. La pittura, la mia pittura è ben altro, è una scelta di vita, una ricerca di se stessi, uno scrutarsi dentro e far fluire sulle tele l’intensità di quelle emozioni e di quei sentimenti che gli altri non vedono e non conoscono, è un’esprimere se stessi sfruttando il gesto tecnico e facendosi trasportare da sfumature incantate di un lago o di una notte imbiancata di neve. Questo è ciò che quotidianamente, con tenacia, cerco di mettere in pratica al fine di realizzare dipinti che mi diano l’appagamento che deriva dalla consapevolezza di aver trasmesso un’emozione.”

Roberto Butta